L’isola che non c’è

ffv.jpg
Fra Pantelleria e Sciacca nel 1831 spuntò un’Isola vulcanica. I fenomeni eruttivi subito consistenti cessarono a metà luglio quando l’isola raggiunse il suo massimo sviluppo.
Cessata l’eruzione, le due bocche del cratere si riempirono di acqua marina formando due laghetti. L’analisi di questi laghetti dimostrò che erano formati da acqua marina con sali ferrosi ed idrogeno solforato.
All’isola furono dati vari nomi (Nertita, Corrao, Hotham, Giulia, Graham, Ferdinandea), ma ebbe una breve vita perché, flagellata dalle onde, scomparire negli abissi. Continua a leggere

Annunci

Le Sicilie /The Sicilies

“Dicono gli atalanti che la Sicilia è un’isola e sarà vero, gli atalanti sono libri d’onore. Si avrebbe però voglia di dubitarne ,quando si pensa che al concetto d’isola corrisponde solitamente un grumo compatto di razza e di costumi, mentre qui tutto è mischiato,cangiante,contradittorio, come nel più composito dei continenti. Vero è che le Sicilie sono tante, non finirò di contarle” ( Gesualdo Bufalino /La Luce e il Lutto)

————-

“The atlas say that Sicily is an island, and it’s surely true, the atlas are onorable books. On the other hand there would be a doubt since the concept of an island corrisponds to only one race and traditions, meanwhile , here it’s all mixed,changing,contradictory, as in the comtinents. The truth is that, there are many Sicilies which I wouldn’t ever finish to count”( Gesualdo Bufalino /La Luce e il Lutto)